Premio Tribùk dei Librai

I LIBRI FINALISTI

Ecco i finalisti del Premio Tribùk dei Librai 2020:

Sezione «Narrativa»:
Anna Siccardi, La parola magica (NN Editore)
Domenico Dara, Malinverno (Feltrinelli)
Giulia Corsalini, Kolja (Nottetempo)
John Lanchester, Il muro (Sellerio)
Nino Haratischwili, L’ottava vita (Marsilio)
Rebecca Kauffman, La casa dei Gunner (SUR)
Tibor Fischer, La gang del pensiero (Marcos y Marcos)

Sezione «Altro»:
Assia Petricelli e Sergio Riccardi, Per sempre (Tunué)
Britta Teckentrup, L’uovo (Uovonero)
Emma, Bastava chiedere! (Laterza)
Jan Brokken, I giusti (Iperborea)
Michel Leiris, L’Africa fantasma (Quodlibet)


I LIBRI CANDIDATI

premio
Clicca sull’immagine per visualizzarla in formato pdf.


Carissimi partecipanti a Tribùk,

per la quarta edizione di questo importante momento di confronto fra editori e librai abbiamo in serbo per voi una sorpresa.

Siamo estremamente convinti che i librai giochino un importante ruolo di mediatori culturali e che questo debba essere sempre più valorizzato, specie in tempi di presunta disintermediazione.

Abbiamo quindi deciso di istituire il Premio Tribùk dei Librai: un premio dei librai italiani partecipanti alla manifestazione, che saranno chiamati a votare i libri candidati dagli editori. E potranno farlo con competenza, perché avranno ricevuto le bozze dei libri proposti e dunque potranno approfittare dell’opportunità di leggerli.

Sappiamo che in Italia i premi letterari non mancano, ma siamo certi che il Premio Tribùk dei Librai troverà il suo spazio nel nostro panorama culturale, con una sicura presa sui lettori: i libri infatti verranno votati da chi ogni giorno orienta i gusti dei lettori con i propri suggerimenti.

Il Premio non consiste in una somma in denaro bensì nella speciale visibilità che i libri finalisti e i libri vincitori avranno nelle librerie, garantita dall’autorevolezza e dall’imparzialità della giuria dei votanti.

A seguire troverete il regolamento di questo Premio che farà sicuramente parlare di sé e soprattutto farà leggere.

In anteprima assoluta vi presentiamo inoltre il logo.


Segnaliamo che per l’occasione è stato aperto un indirizzo email apposito: premio@tribuk.it.

Per ogni ulteriore informazione vi rimandiamo al bando. Un cordiale saluto,

i soci fondatori di Tribùk